News & Media

Smart working: 3 lezioni apprese da Credit Agricole

Il commento di Stefano Bombara, Responsabile Servizio IT di Credit Agricole Assicurazioni

“Il lock down delle ultime settimane non ha avuto effetti negativi sulla nostra operatività, la scelta aziendale di adottare sin da subito dello smart working per tutti ha permesso di operare in continuità e senza criticità.

Da questo Lock down tuttavia abbiamo imparato le seguenti lezioni:

  • Adattarci a nuove modalità di lavoro:  la distanza fisica in alcuni casi non aiuta, ma si è raggiunto un equilibrio che ha permesso la normale operatività.
  • L’utilizzo massivo di sistemi di collaboration: il dilatatamento della giornata lavorativa, spesso senza soluzione di continuità.
  • La relazione con clienti e intermediari si è mantenuta costante ma il lock down ha reso necessario l’incremento dell’utilizzo dei canali digitali nella relzione con i clienti (che hanno garantito la continuità nell’erogazione dei servizi) reso necessario dal lock down

L’esperienza maturata in queste settimane sta inoltre rendendo evidente la necessità di ripensare alcuni processi e di abbandonare alcune consuetudini ritenute fino ad oggi indispensabili e proficue.

In particolare l’adozione di strumenti e metodi che favoriscano la dematerializzazione e la digitalizzazione dei processi e la facilitazione per il cliente finale nell’acesso ai canali digitali in ottica omnicanale”.

Partecipa il 17 novembre a Italy Insurance Forum per confrontarti con Stefano Bombara, su come hanno reinventato la customer experiene alla luce di una nuova omnicanalità.